CCB - MILOŠ FORMAN E JIŘÍ MENZEL
 

Circolo del cinema di Bellinzona

casella postale 1202

CH-6500 Bellinzona

26 SETTEMBRE 2018 -

25 MAGGIO 2019

MILOŠ FORMAN E JIŘÍ MENZEL
Alfieri della Nouvelle Vague cecoslovacca degli anni ‘60

 
  1. IL CONCORSO
    KONKURS
    Miloš Forman
    Parte 1: SE NON FOSSE PER QUESTA MUSICA
    KDYBY TY MUZIKY NEBYLI
    Parte 2: IL CONCORSO
    KONKURS

  2. L’ASSO DI PICCHE
    ČERNÝ PETR
    Miloš Forman

  3. GLI AMORI DI UNA BIONDA
    LÁSKY JEDNÉ PLAVOVLÁVSKY
    Miloš Forman

  4. AL FUOCO, POMPIERI
    HOŘÍ, MÁ PANENKO
    Miloš Forman

  5. TRENI STRETTAMENTE SORVEGLIATI
    OSTŘE SLEDOVANÉ VLAKY
    JiřÎ Menzel

  6. UN’ESTATE CAPRICCIOSA
    ROZMARNÉ LÉTO
    JiřÎ Menzel

  7. ALLODOLE SUL FILO
    SKŘIVÁNCI NA NITICH
    JiřÎ Menzel

  8. TO MAKE A COMEDY IS NO FUN: JIŘÍ MENZEL
    Robert Kolinsky

GLI AMORI DI UNA BIONDA
LÁSKY JEDNÉ PLAVOVLÁVSKY

Cecoslovacchia 1965
Miloš Forman

Con Hana Brejchová, Vladimir Pucholt, Josef Šbánek, Vladimír Menšk, Milada Ježková…
Bianco e nero, v.o. ceca, st. f/t, 84'

Commedia satirica, intelligente e raffinata sugli amori e le illusioni giovanili: Andula (Brejchová), giovane operaia della provincia, si innamora di un musicista (Pucholt) e lo segue in città, sottraendosi così alla monotonia della vita della fabbrica e del convitto dove è ospitata. Ma il sogno di aver trovato l'amore si infrange subito.


Il film che rivelò la Nová Vlna praghese (equivalente della Nouvelle Vague francese) racconta con delicatezza una fallimentare educazione sentimentale e offre il ritratto di una generazione estranea ai valori della retorica ufficiale: sceneggiato dal regista con Ivan Passer e Jaroslav Papoušek, il film trasforma personaggi e situazioni in "referti immediatamente spontanei, vitali e allusivi di un grigiore e un malessere reale" [Fofi], sul filo di uno stile che colpisce ancora oggi per la sua decontrazione e la sua capacità di superare i limiti del bozzetto.

(Il Mereghetti. Dizionario dei film 2017, Milano, Baldini&Castoldi, 2016)


  1. Tutti i film della rassegna, in versioni digitali restaurate (DCP), provengono dalla trigon-film, Ennetbaden, che ringraziamo vivamente.